fbpx
skip to Main Content
Diabetes Marathon 2020, Oltre Il Tempo E Oltre Lo Spazio, L’Italia Unita Per Il Diabete

Diabetes Marathon 2020, oltre il tempo e oltre lo spazio, l’Italia unita per il diabete

Mai gli organizzatori si sarebbero aspettati tanto coinvolgimento per questa settima edizione di Diabetes Marathon che si è conclusa domenica 14 giugno. La manifestazione di solidarietà a favore delle persone con diabete che ogni anno vede protagonista le città della Romagna quest’anno ha dovuto fare i conti con l’emergenza Covid 19. L’edizione è stata denominata “oltre il tempo e lo spazio” perché le date dell’evento si sono dilatate, perché la serata di inaugurazione, il concerto solidale, la camminata culturale, gli eventi sanitari e la manifestazione sportiva e solidale per podisti e famiglie sono stati resi fruibili non solo in diretta, ma godibili anche successivamente, e perché sono stati ulteriormente arricchiti di contenuti per i diversi target di pubblico con una lunga diretta social dall’8 al 14 giugno. E’ stato un evento “oltre lo spazio” in cui la dimensione locale, gli spazi delle nostre case e dei nostri paesi e città, si è fusa con la dimensione globale, perché ogni persona di ogni parte del mondo, con il proprio pc o smartphone è stata parte di questo grande sogno.

Nella giornata di ieri, nella lunga diretta social di Diabetes Marathon Run che ha visto il ritrovo alle ore 9.00, un po’ di riscaldamento e la partenza “virtuale” alle ore 9.30 sono state collegate 5.539 persone e sono arrivati centinaia di messaggi e foto da tutto il mondo. Persone con diabete, famigliari, bambini, simpatizzanti, collegati dall’Egitto, dal Brasile, dalla Francia, dagli Stati Uniti, e oltre che dall’ Emilia-Romagna, dal Friuli Venezia Giulia, dalla Lombardia, dalla Basilicata, dalla Sardegna, dal Molise, dall’Abruzzo, dal mare e dalla montagna, tutti insieme per una grande gara di solidarietà, prevenzione e raccolta fondi. La diretta è terminata alle ore 12.00 ma per il primo anno la gente ha continuato anche dopo a correre e camminare e a mandare messaggi e foto della propria “Diabetes Marathon”. Le dirette sono ancora disponibili a questi link:  https://www.facebook.com/diabetesmarathonforli/videos/576246979697233/ e  https://www.youtube.com/watch?v=ynBTGgEI4XU.

La manifestazione è stata inaugurata con la diretta di lunedì 8 giugno con protagonista l’attore Roberto Mercadini, è proseguita con un grande concerto solidale virtuale venerdì 12 giugno che ha visto esibirsi Marianne Mirage, e che ha fatto scatenare tutti con la musica di Mirko Casadei e la Rétromarching Band. Il concerto è stato realizzato “a porte chiuse” sul meraviglioso Lago di Quarto sull’Appennino Romagnolo, e i musicisti si sono esibiti davanti alle telecamere che hanno permesso a circa 3.000 persone di godere del concerto a distanza. Sabato 13 giugno è stata la volta della “camminata culturale virtuale” a cura di Marco Viroli dedicata a Caterina Sforza. Dal 9 al 13 giugno tutti i giorni il Diabetes Marathon Village ha ospitato volontari, coach, trainer, relatori delle aziende e organizzazioni amiche che hanno portato sul web il clima e l’essenza di una manifestazione che negli anni è stata un grande punto di riferimento per la Romagna e che ieri in questa nuova veste ha saputo andare oltre i confini.

“Il covid ci ha diviso ma Diabetes Marathon ci ha unito”, questo uno dei commenti sulla pagina Facebook di Diabetes Marathon che in questi ultimi dieci giorni è stata frequentata da migliaia di persone. 38956 visualizzazioni delle dirette, 3318 like ai post, 648 commenti e 949 condivisioni, questi sono alcuni dei numeri che raccontano lo sforzo degli organizzatori per far passare un messaggio di importanza vitale: il diabete non aspetta e per una persona con diabete ogni giorno è una potenziale emergenza e serve l’aiuto di tutti per realizzare un mondo in cui il diabete non abbia più il potere di decidere della vita di nessuno.

“Siamo grati ai nostri volontari, ad ogni singolo partecipante all’evento, alle 52 associazioni e istituzioni amiche, alle 54 aziende sponsor perché non hanno esitato un secondo a reinventarsi insieme a noi perché sanno quanto impegno chieda una vita con il diabete. Ricordo inoltre che le donazioni continuano e per chi non ha partecipato è ancora possibile donare a questo link: https://www.diabetesmarathon.it/site/donations/iscriviti/”. William Palamara, presidente Diabetes Marathon.

Back To Top