skip to Main Content

Il 14 novembre in tutto il mondo si celebra la Giornata Mondiale del Diabete. Quest’anno gioca con Diabete Romagna e porta il banchetto solidale a casa tua! Partecipare sarà divertente come un gioco ma in più aiuterai tanti bambini e adulti con diabete che ogni giorno convivono con questa subdola malattia. Allestisci il tuo banchetto casalingo, chiama al telefono i tuoi amici e i tuoi cari e invitali a donare!

Segui questi semplici passaggi:

  1. Prepara in casa il tuo banchetto, metti la maglietta Diabete Romagna o prendi vicino a te quello che di Diabete Romagna hai in casa.
  2. I prodotti che hai a disposizione sono:
    Caffè Estados “no sugar“, una miscela amabile che puoi gustare senza zucchero e che puoi proporre con una donazione minima di 10 euro
    Penne di grano duro antico del Senatore Cappelli de Le Stagioni d’Italia che puoi proporre con una donazione minima di 5 euro
    La tradizionale zuppa ghiotta di legumi a marchio Zorzi che puoi proporre con una donazione minima di 5 euro
  3. Chiama tutta la tua Rubrica per proporre a parenti, amici e colleghi i prodotti solidali a sostegno dell’Associazione, fatti aiutare dalla tua famiglia, coinvolgi i nipoti, i cugini, i nonni e invitali a giocare con te!
  4. Carta e penna alla mano raccogli gli ordini dei prodotti solidali che i tuoi amici prenotano. Poi comunicali insieme ai nomi di chi ha donato e i loro numeri di telefono al 388 1613262, ti risponderà Silvia. Fallo in fretta per non trovarti senza prodotti!
  5. Potrai ritirare i tuoi prodotti nelle nostre sedi di Forlì, Cesenatico e Riccione e ti daremo una ricevuta per ogni donatore così le potrai consegnare a chi li ha ordinati. Inoltre, invieremo loro un messaggio con una cartolina di grazie.

A fine gioco pubblica sui Social (Facebook o Instagram) un tuo selfie con un bel sorriso e l’attestato che ti invieremo per il risultato raggiunto e invita chi ha ricevuto il prodotto a fare altrettanto!

Non dimenticare di mettere gli hashtag #DiabeteRomagna e #GMDacasamia

Resta aggiornato

Vogliamo tenerti aggiornato su come stiamo lavorando per costruire un mondo in cui il diabete non abbia il potere di decidere della vita di nessuno

Back To Top